Consulta il Calendario per restare sempre informato sulle nostre attività

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

“Mafie, sud, resistenza”

Regia di Claudio La Camera

Con Margherita Di Marco, Mariangela Berazzi

Lo spettacolo si ispira alle biografie di tante donne a partire da due storie di coraggio diventate simbolo della lotta alla mafia: Felicia Impastato, madre di Peppino, e Rita Atria, figlia di un boss mafioso e poi testimone di giustizia, morta suicida a soli 17 anni una settimana dopo la strage di via D’Amelio.
Tante vite in storie identiche di resistenza. Un inno al coraggio vero, quello fatto di ostinazione, di lotta nel totale isolamento, di forza nella fragilità estrema, di sordità alla rassegnazione.  Esempi per chi resta senza armi contro il destino degli uomini.  “Dopo di loro è impossibile giudicare il valore delle azioni umane senza vivere fino in fondo le proprie scelte. Fino in fondo; al confine delle proprie forze. Senza eroismi, senza consenso, senza fama.” 

Durata : 50 minuti


Scheda Tecnica

Mafie sud, resistenza

In Teatro: Esigenze di palcoscenico 
 spazio scenico: minimo 6 x 4, altezza 3 m (lo spazio deve essere disponibile almeno 4 ore prima dello spettacolo); altezza palco da terra: preferibilmente pedana 30 cm 
presa elettrica: 16 o 32 o 63 Amper – 380+neutro per strumentazione illuminotecnica (si richiede disponibilità impianto illuminotecnica) 

- Una presa 220 per la fonica. 
Carico elettrico:  min 6 KW
              Impianto d’illuminotecnica e fonica: 
- 6 pc teatrali, 2 controluce, 2 sagomatori 
              Impianto audio 
- 2 casse acustiche di potenza adeguata, una spia monitor


Si richiedono le seguenti disponibilità: 
- n. 2 camerini per gli attori possibilmente adiacenti al palcoscenico e attrezzati con specchi, tavoli, sedie, servizi igienici e asciugamani. Acqua corrente. 


TEMPO DI MONTAGGIO: 2 h TEMPO DI SMONTAGGIO: 1 h